Biennale di Scultura di Roma

 

Home » Artisti » Carnebianca

Rassegna internazionale di scultura di Roma 1^ edizione

Enzo Carnebianca

Nasce a Roma nel 1948, dove vive e lavora. Lo stile di Carnebianca si esprime in un mondo visionario di un surrealismo intrigante. Le sue raffigurazioni scultoree e pittoriche esprimono una mitologia intima, con esseri del subconscio: “Antropo-serpenti”, spirali, le figure con il terzo occhio con i cefali delle proporzioni “atlantidee”. I suoi esseri semidivini ricordano il tempo che fu o quello che sarà, nello spazio illuminato dal “sol turchese”. Il suo percorso artistico inizia negli anni ‘60 allo Studio di Scenografia Teatrale con il maestro Camillo Parravicini, e nel cinema negli Studi di Dino De Laurentiis sulle scenografie di Fred Tuch. Artista poliedrico, già dalla fine degli anni ’60 si dedica alla scultura, con le opere in legno, pietra, ceramica e inquietanti figure in bronzo, che rimangono tra le sue creazioni più originali. È facile rintracciare le origini del mondo fantastico di Carnebianca nelle popolate memorie di civiltà scomparse. Va considerato come il più coerente e geniale prosecutore della linea fantastico-surrealista che, in Italia, ha il suo inizio con Alberto Savinio, ma ha ovviamente molti e motivati legami con il Surrealismo europeo, soprattutto nella versione iper-figurativa di Dalì.

Video di presentazione dell'opera

Guarda le opere