Biennale di Scultura di Roma

 

Home » Artisti » Gonzales

Rassegna internazionale di scultura di Roma 1^ edizione

Alba Gonzales

Alba Gonzales inizia il suo lavoro di scultrice nel 1973. Dal 1975, data della sua prima mostra personale, lavora ininterrottamente nel proprio studio stabile di Roma e presso i laboratori di scultura della Versilia (Pietrasanta, Querceta, Carrara) per le opere in marmo e per le fusioni in bronzo nelle fonderie di Pietrasanta e Verona. Le opere in bronzo variano dalla dimensione di bronzetto alle medie misure sino alle opere monumentali in marmo e materiali similari realizzati nella misura media sino a quella monumentale. La sua dimensione nel mondo della scultura è a livello internazionale. Il riconoscimento e l'appoggio della critica è stato sempre costante. Le sue opere si trovano presso musei, enti e collezionisti privati. Nel 1989 ha fondato il Museo di scultura all'aperto e "Pianeta Azzurro", Centro Internazionale di Scultura Contemporanea, e sede dell’omonimo premio. Le opere di Alba Gonzales con l’evolversi della creatività si esprimono per tematiche partendo con figurazioni antropomorfiche in "Uomini e Totem", che fondono in modo originale il senso del mito arcaico e del macchinismo moderno (Uomo-macchina, 1979; Parabola di una macchina, 1982; Progetto Uomo, 1980; Totem sincretistico, 1983) si ispira attraverso numerosi totem tesi verso una fantasiosa geometria modulare, un'architettura sonora. Sulle opere della Gonzales ha scritto Vittorio Sgarbi: “Alba Gonzales è una modellatrice dalle doti inconsuete. Le sue mani sono quanto mai sensibili nel plasmare le forme per espanderle nello spazio in sinuose volumetrie figurative e, nelle sue prove più lontane nel tempo, anche in strutture astratte geometricamente ordinate e pulsanti, vere e proprie scenografie di pietra. I suoi temi Gonzales li svolge con moderna autorevolezza, e con un’attenzione espressiva finalizzata soprattutto a una manipolazione passionale della materia scultorea”.

Guarda le opere