Biennale di Scultura di Roma

 

Home » Artisti » Perrucchetti

Rassegna internazionale di scultura di Roma 1^ edizione

Mauro Perrucchetti

Artista italiano che vive e lavora a Londra. Recentemente, ha esposto alla Frieze Art Fair londinese, nella zona di Marble Arch, una sua installazione: “Jelly Baby Family”. Molto vicino all’arte povera italiana al punto da essere considerato più un artista “italiano” che un artista legato all’arte pop o minimalista americana. Le sue sculture sono delle operazioni di spigolosità ed eleganza nell’uso dei materiali e nell’organicità dell’opera che stupisce per grandezza e significato. Riesce a far emergere un forte gioco ironico dalle sue sculture.

L’artista utilizza come materia per i suoi lavori principalmente il Jelly Baby, gelatina che trasforma in figure pop minimali. L’Halcyon Gallery di Londra ha curato una mostra personale dell’artista lo scorso gennaio (2011). Intanto l’installazione “Jelly Baby Family” rimarrà a Marble Arch fino ad aprile 2011. Il progetto fa parte del Council City of Sculpture Festival, in cui convergeranno altre opere da parte di gallerie e artisti. Materiali amati dall’artista trapiantato a Londra sono i cristalli swaroskwi, che utilizza in maniera del tutto inusuale nelle sue sculture, che rappresentano riflessioni politiche o provocatorie delle quali l’arte di Perucchetti è fortemente intrisa. Famose anche le sue sculture in plastica o le sue “riedizioni” di classici dell’arte come “Il David” di Michelangelo. Come Jeff Koons si muove con sicurezza e sfrontatezza, in maniera dissacratoria, pungente e pop. Dal 2002 ad oggi ha esposto in tutto il mondo, da Londra, a Parigi, Oslo, Vienna, Miami. In Italia, solo una volta, nel 2008, a Porto Cervo. Perucchetti si è guadagnato le critiche positive da parte del noto storico dell’arte Edward Lucie-Smith.

Guarda le opere